Archivio mensile:marzo 2018

Coming-Soon-BMT

Riparte la BMT, il turismo in fiera alla Mostra D’Oltremare

Il 23-24 e 25 Marzo le porte della Mostra d’Oltremare di Napoli si riaprono alla 22esima edizione della Borsa Mediterranea del Turismo,  punto di incontro preziosissimo per tutti gli operatori del settore travel -nazionali e internazionali- che operano nel bacino del Mediterraneo. Anche quest’anno la fiera in questione si propone come piattaforma ideale di confronto strategico tra gli espositori e contemporaneamente rappresenta un’opportunità notevole per lo sviluppo di idee e spunti per quanti vogliono puntare su un settore in costante crescita. Nelle date in cartellone ampio spazio, come ogni anno sarà dato ai workshop:

Si comincia con “Incoming“, che ospita i migliori buyers internazionali selezionati dall’ENIT provenienti da Europa, Giappone, Usa, Cina, Brasile, Argentina, Emirati Arabi, Corea e India. Circa 100 tour operator internazionali seduti ai tavoli di lavoro incontrano gli operatori dell’offerta italiana nel salone workshop al padiglione 3. Il workshop “Terme&Benessere” ospita invece i migliori buyers internazionali specializzati sull’interessante nicchia del turismo benessere provenienti da Germania e Russia. Ancora, “Incentive&Congressi” ospita circa 20 Meeting Planner e PCO delle principali aziende italiane interessati all’offerta Meeting, Incentive, Congressi, ed Eventi. I buyers italiani seduti ai tavoli di lavoro avranno l’opportunità di incontrare strutture alberghiere e congressuali per sviluppare business travel, viaggi incentive e per l’organizzazione di eventi speciali. Grande attenzione infine sarà data alla nuova frontiera del “Turismo sociale”, attraverso tavoli di lavoro aperti a circa 110 Cral Nazionali e buyers del turismo di gruppo interessati all’offerta ricettiva Italiana, un’occasione unica per diversificare il proprio business con operazioni di destagionalizzazione.

Ospite d’onore di questa 22esima edizione della BMT è l’Argentina che, al suo debutto nel marketplace napoletano, porterà all’ombra del Vesuvio un’offerta turistica fatta di una varietà impressionante di territori e incantevoli paesaggi, dall’altopiano andino alle zone umide e paludose, dalle pianure verdeggianti della Pampa alla solitaria steppa della Patagonia fino alla Terra del Fuoco. La delegazione argentina sarà accompagnata in Italia dal  Ministro del Turismo Gustavo Santos, che dal suo insediamento al governo, 2 anni fa ha fatto registrare un +21% all’interno delle casse dello Stato. La politica di Santos è stata infatti incentrata sul potenziamento dei flussi turistici anche dall’Europa, attraverso il miglioramento dei collegamenti aerei.

Ad ogni modo, la grande protagonista della Borsa Mediterranea del Turismo alla Mostra D’Oltremare di Napoli sarà come ogni anno l’Italia che dal Trentino alla Sicilia offrirà un ampio palcoscenico delle sue bellezze avvalendosi anche di nomi illustri del settore dei viaggi. Tra questi spiccherà anche il brand B-Rent che si fa sempre più strada sul territorio garantendo uno dei migliori servizi di noleggio auto, moto e furgoni a livello nazionale. (pad. 5, stand 5063 – 5064 Ingresso V.Le Kennedy, quartiere Fuorigrotta) .

musica-su-4-ruote-post

5 canzoni dedicate a modelli di automobili che hanno fatto la storia

Musica e road trip. Un connubio imprescindibile. Devono averlo saputo bene anche tutti quegli artisti che alle auto hanno dedicato fiumi e fiumi di parole nelle loro canzoni. Fin dai tempi in cui l’automobile era un lusso per pochi e non esistevano nemmeno ancora le autoradio, il panorama musicale italiano è pieno di versi celebrativi del mondo dell’automotive. Da icona di stile e mezzo per far colpo sulle intraprendenti sessantottine, l’auto passa ad impersonificare l’automazione e il lavoro delle fabbriche per poi tornare ad essere l’emblema dei sogni e del boom economico. Le 1000 facce dell’auto in una playlist tutta da ascoltare.

Torpedo Blu (Giorgio Gaber)

Era il 1968 quando un giovanissimo Giorgio Gaber celebrava il fascino della sua Torpedo Blu: era lei, la sua Torpedo che gli avrebbe permesso di far colpo su una elegante ragazza in maxigonna e camicetta. Gaber celebra l’epoca del sogno americano, dei doppiopetto e dei cappelli gangstar style. L’auto che dà il titolo alla canzone era un gioiello degli anni ’30 con la quale il protagonista si reca dalla “pupa”. Tutti e due sono agghindati in stile anni ’30 e scorrazzano per la città con il macchinone alla “Al Capone”, un brano scanzonato di Gaber prima del suo impegno degli anni ’70 nel denunciare i mali della società e del progresso. 

L’operaio della Fiat (Rino Gaetano)

Lavoro in fabbrica, schiene spezzate dalle catene e ritmi serratissimi sono il fulcro del capolavoro di Rino Gaetano “L’operaio della Fiat”. Anche lui racconta nel ’74 l’epoca della fioritura, del progresso tecnologico e del consumismo che avanza a scapito della classe operaia. Eppure anche in questo caso l’automobile (la 1100) diventa il deus ex machina, l’unico mezzo capace di riportare un soffio di vita ai lavoratori. Nel pezzo di Gaetano, l’automobile è lo stesso viaggio da Torino a Moncalieri verso la serenità, gli affetti e i piaceri della vita che sono concessi però solo nel fine settimana.

Topolino Amaranto (Paolo Conte)

Appena un anno dopo, nel 1975 è Paolo Conte a fare un tuffo nel passato, arrivando, a bordo della sua Topolino amaranto, fino all’estate del ’46. Un mistero resta il colore, visto che tra i 6 disponibili l’amaranto non figurava, ma nel testo Conte affronta temi sociali come il rincaro della benzina intervallati però da una grande voglia di leggerezza.

Cinquecento Sogni (Eugenio Finardi)

E’ il 1994 quando Eugenio Finardi celebra il mito: la Fiat 500. Finardi racconta di storie, viaggi, strade tra valli e spiaggie, canta di albe e tramonti, di sabbia fine e cumuli di foglie. 500 mete diverse raggiungibili da una sola, inimitabile 500.

Y10 Bordeaux (Daniele Silvestri)

Nel 1995 invece un giovanissimo Daniele Silvestri racconta nel capolavoro rap Y10 bordeaux i suoi tormenti d’amore. L’ auto in questione appartiene ad una ex che però ancora primeggia nella mente del cantautore, che mal si barcamena tra i consigli spassionati degli amici che tentano di distrarlo a suon di Negroni e movida e la vista del modello protagonista della canzone, che ogni volta, è quasi causa di un infarto.

Ma queste sono solo alcune delle più celebri canzoni dedicate al mondo dell’auto. Ancora molti potrebbero essere i riferimenti da citare: a partire da Lucio Dalla, come non ricordare la sua “Nuvolari” che parla dell’intramontabile “Alfa Rossa”. O la mitica 600 di Vecchioni in “Luci a San Siro”, il Maggiolone Cabriolet di Luciano Ligabue o la Balilla di Enzo Jannacci. Fiumi di note che hanno segnato percorsi e ricordi, fermate e ripartenze che B-Rent vi invita ad ascoltare su Spotify, nella sua personale playlist “Musica su 4Ruote”.

ITB-Berlin

ITB Berlin: la Merkel inaugura l’edizione 2018

Con oltre 180.000 visitatori tra cui 108.000 operatori dal mondo del turismo e 10.000 espositori da 180 paesi, la ITB è la maggiore fiera e mercato d’affari dell’industria del turismo. Anche quest’anno l’ExpoCenter Messe di Berlino apre le sue porte dal 7 all’11 marzo a uno dei più rinomato palcoscenici dedicati agli operatori del travel.

Overtourism, integrazione dei rifugiati e sostenibilità finanziaria dei progetti di turismo sociale: questi sono solo alcuni dei temi chiave che quest’anno ITB Berlin esaminerà sotto la voce “sostenibilità”. Dal 7 al 9 marzo 2018, nelle giornate aperte ai visitatori, esperti di tutto il mondo discuteranno le questioni chiave e le possibili soluzioni attraverso focus sulle responsabilità sociali ed ambientali.

Non solo turismo tradizionale dunque: dopo la crescente richiesta registrata degli anni scorsi, ampio spazio sarà infatti dedicato anche al turismo medico con conferenze e presentazioni attraverso le quali i visitatori potranno ottenere informazioni dettagliate su cliniche, destinazioni e assicurazioni sanitarie. E non è tutto: per tutta la durata dell’evento, sarà presentata la più grande esposizione al mondo di prodotti e servizi per le vacanze e le ultime tendenze di viaggio dedicate alla comunità LGBT. Quest’anno, questo segmento in rapida crescita sarà caratterizzato da un numero di nuovi espositori presso il Travel Pavilion LGBT: parteciperanno infatti per la prima volta Thailandia, Stato di New York, Bilbao Turismo, Costa Rica, Colombia e Christopher Street Day Berlin, che celebreranno il loro debutto con uno stand individuale alla più grande fiera commerciale del mondo.

Numerosi espositori hanno inoltre annunciato il loro ritorno, tra cui Aspen / Snowmass, la regione di Valencia, Fort Lauderdale, Enjoy Illinois, Ontario Tourism, Argentina,e infine numerosi partner dal Giappone e l’Associazione internazionale di viaggi gay e lesbiche (IGLTA). Una 5 giorni dal programma fitto di eventi e workshop capace non soltanto di essere uno straordinario e costruttivo momento di confronto tra realtà diverse, ma che tiene conto senz’altro anche dei costanti mutamenti di società ed individui. Cresce l’attesa anche per il taglio del nastro di questo ITB 2018 dove, tra i numerosi volti noti della politica e del costume tedesco è in cartellone il discorso di apertura della cancelliera federale Angela Merkel.

5-motivi-per-cui-vale-la-pena-noleggiare-a-lungo-termine

5 motivi per scegliere il noleggio a lungo termine

Se stai pensando di sostituire la tua vecchia auto e stai valutando di acquistarla, leggi questo articolo e scopri i 5 motivi per cui il noleggio a lungo termine è la soluzione migliore per te!

1) Nessun immobilizzo di capitale

Non ti sarà necessario un esborso di denaro da capogiro, né a titolo di acconto né di maxi-rata finale per poter avere l’auto che sogni! Il canone previsto nel noleggio a lungo termine infatti, copre il valore dell’auto stessa ma anche una buona parte dei costi indotti: non dovrai più preoccuparti di bollo, assicurazione e manutenzione, sia ordinaria che straordinaria.

2) Auto sempre nuova

Scegliendo il noleggio a lungo termine, potrai determinare la durata del contratto in base alle tue esigenze e ai km percorsi durante l’anno. Puoi scegliere tu per quanto tempo avere un’auto e puoi permetterti di essere sempre al passo con le nuove tendenze del mercato automobilistico. Cambiare modello ogni volta che vuoi non è più un lusso per pochi.

3) Tutto in un’unica soluzione

Il più delle volte diventa complicato anche solo ricordarsi di tutte le scadenze che ruotano intorno all’automobile: una per il bollo, una per l’assicurazione, una per il tagliando, una per la sostituzione degli pneumatici. Con il noleggio a lungo termine non avrai più problemi di memoria! L’unica data che dovrai ricordare sarà quella dell’ anniversario di matrimonio.. per quella non ci sono scuse!

4) Limitazione della responsabilità per danni o furto

All’interno del contratto di noleggio a lungo termine vengono fissati anche i massimali di responsabilità del conducente in caso di danni o furto dell’auto. Percentuali certe, oltre le quali non avrai altri obblighi. Potrai dunque concederti la libertà di parcheggiare l’auto dove vuoi senza il timore di trovarla graffiata o peggio ancora di non trovarla affatto!

5) Sei sempre informato e seguito

Per qualsiasi necessità o informazione che riguardi il contratto di noleggio o la manutenzione del veicolo potrai avere un solo referente: troverai all’interno dell’agenzia il tuo consulente dedicato e a lui potrai rivolgerti per qualsiasi bisogno, senza doverti interfacciare con altri. Risparmierai cosi tempo e grattacapi!

Cosa aspetti?! Consulta il sito www.b-rent.it alla sezione Lungo termine e richiedi un preventivo o chiama lo 0818333416 per un consulto coi nostri commerciali. L’auto che desideri è già tua.