Archivio mensile:settembre 2017

benevento - roma

Il Benevento ospita la Roma per la quinta di campionato

A soli 3 giorni dalla cocente sconfitta contro il Napoli di Maurizio Sarri, il Benevento si appresta ad ospitare la Roma di Di Francesco, forte della bella vittoria contro l’Hellas Verona di domenica scorsa. Il tecnico pescarese sembra averci preso gusto col turn over e pare avere in mente nuovi cambi per la sfida campana: in difesa dovrebbero rivedersi Juan Jesus e Bruno Peres (fuori Fazio e Florenzi), a centrocampo dovrebbe tornare Strootman (per Pellegrini) e in attacco Defrel (al posto di Under). Ma c’è la possibilità che l’ex Sassuolo sia in vena di sorprese. Le porte dello stadio Vigorito si riaprono dunque ai giallorossi ufficialmente alle 18, quando il fischio d’inizio di Fabbri darà il via ad un mach sospeso ben 83 anni fa. Si perché chi pensa che sia un incontro senza precedenti si sbaglia di grosso: il 16 settembre del 1934, la compagine guidata da Halmos sfidò i capitolini per preparare al meglio il campionato di Prima Divisione. La sfida non vide mai la fine, a causa della pioggia insistente che costrinse il direttore di gara a sospenderla. Riprende tutto da lì quindi, ma su un nuovo campo e tutto nelle mani degli 11 che mister Baroni deciderà di schierare in campo: il tecnico sembra intenzionato a lanciare dall’inizio Letizia e Memushaj, davanti anche Puscas potrebbe avere una chance. I tifosi ci credono e il Benevento deve cominciare a muovere punti in classifica. Approfittando dell’assenza di Florenzi magari, annunciata in conferenza da Di Francesco, per un problema al tendine sinistro. E proprio Di Francesco sul Benevento ha dichiarato: «Se lo guardiamo solo nell’ultima gara vedremo una squadra allo sfascio. Io l’ho visto contro il Torino, la Sampdoria e il Bologna e penso abbia perso immeritatamente. È una squadra organizzata, ha giocato sempre con il 4-4-2 ho letto che cambierà, ma noi vogliamo portare un risultato positivo. Non dobbiamo sottovalutarlo». Ed è proprio la fame di punti che il Benevento deve utilizzare per assumere il giusto atteggiamento in campo. Baroni potrebbe dover fare a meno di Antei, uscito malconcio dal match del San Paolo ma la speranza è quella di recuperare Iemmello mentre Ciciretti e D’Alessandro sono ancora indisponibili. Ecco quindi le probabili formazioni:

BENEVENTO (4-4-2): Belec; Venuti, Lucioni, Djimsiti, Letizia; Lombardi, Cataldi, Memushaj, Lazaaar; Armenteros, Coda. A disposizione: Brignoli, Antei, Di Chiara, Gyamfi, Gravillon, Del Pinto, Chibsah, Viola, Iemmello, Parigini, Puscas, Brignola.

ROMA (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Juan Jesus, Kolarov; Strootman, Gonalons, Pellegrini; Perotti, Dzeko, El Shaarawy. A disposizione: Skorupski, Lobont, Fazio, Moreno, Peres, De Rossi, Gerson, Nainggolan, Under, Defrel, Schick.

Tutto pronto dunque per la quinta giornata di campionato di Serie A: una partita tutta giallorossa tra due squadre dagli obiettivi completamente opposti. I campani a caccia del primo punto stagionale in massima serie e gli undici di Di Francesco che vogliono ripetere l’ottima prova di sabato sera col Verona per non distanziarsi dalla vetta. Una sfida che promette spettacolo, e noi di B-Rent saremo lì a godercela in prima e seconda fila! Seguiteci!

napoli-benevento

Il Derby campano dopo 29 anni

Primo derby campano dopo 29 anni al san Paolo tra gli azzurri del Napoli e i giallorossi del Benevento nella quarta giornata di campionato di serie A. Alle 15 dopo il fischio di inizio ad opera di Massimiliano Irrati della sezione di Pistoia, designato come arbitro del derby, il Napoli si rituffa in campionato per allungare in vetta alla classifica reduce dalla sconfitta di Champions contro lo Shakhtar: gli azzurri sono a caccia del record di 9 vittorie consecutive di fronte ad un Benevento ancora purtroppo fermo a zero punti ma con grande voglia di riscatto. Attenzione, coraggio ed intensità: sono questi i valori che Mister Baroni ha invocato nel suo intervento in conferenza stampa. L’obiettivo sarebbe dunque almeno un pareggio: «Sarà un Benevento che proverà a fare risultato. Non sarà facile, ma sono proprio queste partite quelle belle da giocare, contro dei grandi campioni. Il Napoli ha entusiasmo e ha trovato un filo conduttore, ma noi dobbiamo guardare in casa nostra e correggere le cose che ci permetteranno di fare risultato. Le sconfitte non hanno diminuito la nostra voglia». Queste le dichiarazioni di Baroni che però perde il suo goleador del momento, Ciciretti. Tenuti fuori anche Memushaj in maniera precauzionale, D’Alessandro per i postumi di una contusione della gara contro il Torino, Iemmello, alle prese con una infiammazione al tendine rotuleo. Lazaar ha avuto un fastidio al tallone dopo aver cominciato il riscaldamento, mentre Venuti accusa un leggero fastidio alla caviglia. Costa invece rischia l’indisponibilità per le prossime due partite ma si conta di recuperarlo per il match contro il Crotone. Le scelte di Sarri saranno invece figlie del minutaggio di Champions, tornano dal 1′ Allan, Jorginho e Mertens, in panchina nella trasferta ucraina. Zielinski potrebbe far tirare il fiato ad Hamsik, chance di panchina anche per Insigne. Un derby che promette spettacolo, tanto da spingere il Benevento a richiedere alla Questura di Napoli un ampliamento dei posti a disposizione dei tifosi giallorossi al San Paolo. Richiesta respinta in una nota della questura stessa, che ha spiegato che non si ritiene opportuno autorizzare un incremento dei posti, in quanto, non essendovi incontri precedenti tra le due compagini, non si possono escludere intemperanze tra le due tifoserie. Ma sono passati 29 anni dall’ultimo derby e in Campania non può che trionfare il bel calcio e lo spirito sportivo.

Ma c’è anche un altro motivo per seguire questa quarta giornata di campionato: lo spot B-Rent sarà proiettato su tutti i canali Mediaset Premium 10 minuti prima dell’inizio di tutte le partite di serie A, anticipi e posticipi compresi!

roma-Chapecoense

Roma – Chapecoense, gara di solidarietà

I valori di solidarietà e fratellanza sempre vivi nel cuore della Capitale. È stato questo il senso del mach che si è disputato venerdì scorso all’ Olimpico tra la squadra di Di Francesco e i brasiliani della Chapecoense. Alla presenza del sindaco Virginia Raggi e davanti agli occhi visibilmente emozionati di Francesco Totti, che per l’ occasione ha ricevuto anche dal presidente della squadra brasiliana una maglia della Chapecoense e una targa commemorativa, si è dunque celebrato un omaggio alla squadra di Santa Catarina, ‘cancellata’ lo scorso 28 novembre dalla caduta del volo LaMia 2933 nei pressi di Medellin in cui persero la vita 71 dei 77 passeggeri a bordo, di cui 19 della squadra brasiliana. Tra i sei sopravvissuti tre soli calciatori: Alan Ruschel, in campo con la fascia da capitano al braccio e in gol anche lui dal dischetto, Neto, e Jakson Follman che dopo aver perso la gamba nella sciagura è diventato ambasciatore del club e in campo dà il simbolico calcio d’inizio alla serata di festa. Tra gli appalusi dei circa 10 mila spettatori dell’Olimpico è Fiorenzi, di nuovo in campo dopo l’ infortunio, a sbloccare il primo tempo con un gol dal dischetto. Il raddoppio arriva con Perotti e ancora di Antonucci su rigore, il 3-0 prima dell’intervallo. La ripresa si apre poi con la doppietta dello stesso Antonucci, ma soprattutto col tiro dagli undici metri di Alan Ruschel, il ‘sopravvissuto’ che dopo il gol indica il cielo dedicando la rete ai compagni scomparsi. Al di là del risultato in campo però la Roma esce campionessa in solidarietà, avendo deciso, anche con il sostegno delle istituzioni, di devolvere l’intero ricavato dell’ amichevole alla squadra carioca. “Todos Juntos”, dunque, esattamente come si legge sulla maglia simbolo della Chape. Sponsor e partner compresi. Anche noi di B-rent, in particolar modo le stazioni capitolina di Roma Monteverde, Roma Termini e Roma corso di Francia, abbiamo voluto condividere gli stessi valori di solidarietà e fratellanza espressi nell’amichevole investendo nella stessa e a favore della ricostruzione di una realtà calcistica che merita lustro e risultati.